“Perfect” per condividere amore


La pandemia non ferma la musica. Domenico Morselli ha scelto come.

“Perfect” per condividere amore – La pandemia ha messo in ginocchio l’economia globale, ha spezzato le nostre abitudini, ci ha costretti ad un isolamento sociale e relazionale. Abbiamo quindi cercato di adeguarci per quanto possibile a questa nuova situazione, lottando contro la crisi materiale e psicologica che ci ha colpiti.

Molti hanno esorcizzato questa crisi, affidandosi alla musica

Pensiamo ai canti spontanei sui balconi, alle dirette streaming… il dolore e la speranza espressi attraverso la musica, perché la musica si sa, fa bene all’anima.

Purtroppo, da un anno non ci sono più concerti, i teatri sono chiusi. Il settore della musica ha subito notevoli danni a causa della pandemia. Così, diversi musicisti hanno ritrovato nel web una possibilità, un surrogato del live, con un pubblico virtuale connesso, ma la speranza è di tornare presto ad esibirsi dal vivo.

Tanti gli appelli rivolti a chi governa per non dimenticare il mondo dello spettacolo, gli artisti. Anche il Maestro Riccardo Muti ha lanciato un appello al premier Mario Draghi chiedendogli di “aprire un nuovo capitolo a favore della cultura, che sia decisivo per le prossime generazioni e per i prossimi decenni, che porti dignità e ci renda consapevoli di chi siamo” (La Stampa).

La musica vince le distanze

“La nostalgia – afferma Domenico Morselli – è davvero tanta, come tanta è la preoccupazione per la nostra categoria di artisti che sembra, se non dimenticata, almeno trascurata dalla politica. Cosa sarebbe questo tempo irreale senza la bellezza e l’umanità della cultura veicolata da un libro, da un film con delle musiche o da una poesia musicata detta “canzone“? Io ed i miei amici musicisti, non potendoci ritrovare sul palco che è la nostra casa naturale, abbiamo provato a vincere le distanze e fare musica insieme ritrovandoci vicini almeno sul web. Abbiamo suonato ed arrangiato dei brani per il bene nostro e di chi ci ascolta. Ci siamo uniti da tutta Italia e, in barba alle circostanze, ci siamo riappropriati della nostra dignità di “lavoratori“”.

E dopo tre mesi di inteso lavoro, in concomitanza con San Valentino, Domenico ha lanciato il suo nuovo progetto musicale, coinvolgendo musicisti professionisti, Maestri ed allievi di diversi Conservatori italiani e concertisti di prestigiosi teatri europei.

Giovanni Anastasio, Emilia Belfiore, Cecilia Crisafulli, Mariausilia Cannizzaro, Gaetano Adorno, Lorenzo Conti, Valentina Ventura, Maurizio Salemi, Andrea Di Mauro, Alessandra Avico, Giuseppe Calà, Andrea Marchetta, Emilio Assenza, Domenico Morselli, Mario Pappalardo, Claudia Pasquariello e Davide Maiale Daudia | “Perfect” per condividere amore | Cosenostrenews.it

– Domenico, perché hai scelto “Perfect” di Ed Sheeran?

«È una ballad romantica, un bellissimo inno al futuro ed alla felicità che ognuno può declinare nella propria vita. Ho voluto semplicemente condividere amore. Abbiamo rispettato l’arrangiamento originale esaltando, in maniera marcata la presenza degli archi, affinché fungessero da ali che liberano in volo le emozionanti voci dei Daudia. Montaggio audio e mastering sono stati curati da Orazio Messina».

– Qual è l’obiettivo di questo progetto?

«L’obiettivo è di arrivare ai piani alti, ai politici e dire: scusate, ci siamo anche noi! Vanno bene gli aiuti, i ristori ai commercianti, ma perché tutto ciò che ruota intorno al mondo dello spettacolo, del teatro, non ha ricevuto la stessa attenzione? Noi non vogliamo vivere senza musica. E grazie alla musica, si va avanti in maniera meno dolorosa».

Domenico Morselli | “Perfect” per condividere amore | Cosenostrenews.it

“Perfect” per condividere amore: Chi è Domenico Morselli

Domenico Morselli è un bassista e contrabbassista siciliano, nato a Palermo, classe 1981 e residente a Catania dove studia e lavora. Sin da piccolo, mostra grande interesse per la musica e all’età di 12 anni, inizia a studiare chitarra classica.

Dopo i primi rudimenti di solfeggio ed armonia, il suo interesse musicale volge verso le quattro corde del basso. Da adolescente, spazia per tutti i generi musicali: suona pop, musical, classica, bossa nova, dance anni ’70/’80 e rock. Gli anni ’90 sono gli anni della formazione “on the job” dove, partecipando a diverse band ed orchestre, respira la polvere della gavetta. Ventenne, studia con Alberto Fidone, Dino Fiorenza e Massimo Moriconi.

Nel 2017, realizza a Gela un importante seminario di “Musica d’insieme”. Sempre nello stesso anno, supera l’esame di ammissione in contrabbasso classico al Conservatorio Vincenzo Bellini di Catania.

Nel 2018 entra a far parte dell’Orchestra Giovanile del Conservatorio di Catania prendendo così parte a numerosi concerti tenuti in vari teatri siciliani nonché in varie pubbliche manifestazioni culturali.

Nell’estate del 2019 collabora con Mario Incudine. Nello stesso anno cura la Direzione artistica di alcuni eventi musicali e organizza uno spettacolo di beneficenza presso il teatro Eschilo di Gela con Alessandro Preziosi. Qui, oltre a recitare i suoi cavalli di battaglia, l’Attore italiano si presta ad interpretare alcuni brani di musica leggera arrangiati per l’occasione dallo stesso Domenico.

– Conoscevi già i Daudia? Com’è nata questa collaborazione?

«Sono finito sulla loro pagina per caso, non li conoscevo, li ho contattati e hanno accettato subito. Gli è piaciuto molto il progetto. Sono due artisti meravigliosi dalle voci pulite, delicate e vibranti».

“Perfect” per condividere amore: Daudia, la musica ci ha unito

Daudia è un duo di cantautori e musicisti casertani Davide Maiale e Claudia Pasquariello, in attività dal 2016. Si sono conosciuti ad un evento musicale e sul palco è scattata l’alchimia. Viaggiano per l’Europa partecipando a diversi talent show all’estero e in Italia quali,” X Factor UK”, “X Factor Romania”, “The Winner is” su canale5.

Nel 2018 vincono “Area Sanremo” e nel 2020 alcune loro cover postate sul web diventano virali in tutto il mondo raggiungendo migliaia di visualizzazioni. Ogni giorno lavorano ai loro inediti e alle cover in uscita aspettando di poter tornare presto a viaggiare.

Daudia: Claudia Pasquariello e Davide Daudia | “Perfect” per condividere amore | Cosenostrenews.it

– Qual è stata la vostra reazione quando Domenico vi ha contattati?

«Siamo sempre propensi a collaborare con altri musicisti, la musica è condivisione e abbiamo accettato con piacere questo progetto lanciato da Domenico».

– Com’è stata questa collaborazione?

«È stato interessante suonare “online” con musicisti provenienti da una zona molto distante geograficamente dalla nostra e avere come punto vocale la buona riuscita del progetto. È stata un’esperienza nuova».

– L’amore per la musica, che condividete, cosa rappresenta per voi e quanto è importante nella vostra vita

«La musica ci ha unito, ci ha fatto innamorare ed è anche la nostra unica e sola attività, siamo dediti a lei h24 7giorni su 7. Siamo molto bravi, al tempo stesso, a separare la nostra sfera professionale da quella personale, quindi nulla riesce a fermare il nostro lavoro in studio o le nostre attività musicali giorno dopo giorno. Condividere la nostra passione per la musica aiuta a rendere possibile ogni obiettivo che ci prefissiamo, in due è tutto più bello!».

“Perfect” per condividere amore: e la musica come arte sublime

La musica è un’arte sublime, che dona nell’animo di chi la produce e di chi l’ascolta sensazioni uniche, impossibili da spiegare. É presente nella nostra vita in ogni attimo, e in questo periodo così difficile, è stata fondamentale, ci ha permesso di affrontare il dramma del Coronavirus e di connetterci con le persone anche se distanti.

Molti artisti si sono dati da fare per reinventarsi, perché l’arte e la musica non si possono fermare. E anche se gli incontri musicali on line permettono di ridurre le distanze, di rendere fruibile la musica, non possono sostituire il contatto umano e l’ascolto dal vivo. È necessario e doveroso difendere il nostro patrimonio artistico, culturale e musicale, fortemente penalizzato.

Leave a Comment


Your email address will not be published.